L’Autorità Portuale di Cagliari rimedierà all’incompiuta del molo Ichnusa con un nuovo terminal crociere.

Di Andrea Deidda | andrea.deidda87@tiscali.it

Cagliari presto potrebbe avere due terminal crociere. Uno, quello del molo Ichnusa, inutilizzato e in attesa di essere trasformato in un centro per i maxi yacht. Un altro, nuovo, dove le grandi navi invece potranno finalmente attraccare: l’Autorità Portuale prevede di inaugurarlo a maggio, in ritardo di un anno sulle previsioni, al molo Rinascita.  “C’è grande aspettativa sullo sviluppo del porto”, fa sapere in una comunicato Roberto Isidori commissario straordinario dell’Autorità portuale. “Il terminal, realizzato dalla società Cagliari Cruise Port, esclusivamente con capitali privati, aumenterà l’accoglienza del nostro porto e favorirà la creazione di nuovi servizi dedicati ai crocieristi e agli equipaggi”.

La necessità di avere uno spazio in cui accogliere i crocieristi arriva dopo il fallimento del primo terminal costruito nel 2008. Sbancare il fondale dell’Ichnusa, e portarlo a 10 metri di profondità per permettere l’attracco delle navi da crociera, costa troppo. Meglio spostarsi e coinvolgere i privati. La concessione del Rinascita, un’area di un ettaro composta da due banchine di 450 e 480 metri larga 116 e con un pescaggio di circa 11 metri, se la prende nel 2012 il consorzio Cagliari Cruise Port dopo aver vinto un bando di gara. Dentro ci sono le società Venezia Terminal Passeggeri Spa, la Royal Caribbean Investments, e la Aloschi & Bassani Adriatico Srl.

Il piano attuativo dell’Authority prevede una tensostruttura costruita in legno, acciaio e vetro. 640 metri quadrati al coperto, massimo 5200 metri cubi con un’altezza massima di 4 metri, dove accogliere i turisti appena sbarcati. Intorno parcheggi per autobus e altri mezzi. In tutto 800mila euro per un “piccolo terminal”, soprattutto rispetto all’incompiuta del Molo Ichnusa che, tra piazza interna e marciapiedi, occupa un’area di 3385 metri quadrati.

  • Cantiere terminal rinascita
    Cantiere terminal rinascita (marzo 2016)

Il terminal crociere del molo Ichnusa


The following two tabs change content below.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *