Gli ex magazzini dell’Aeronautica in via Simeto, nel quartiere Sant’Avendrace, nel 2023 diventeranno la nuova Cittadella Finanziaria di Cagliari. Uno dei primi casi di riconversione di un’ex servitù militare.

Una cittadella finanziaria negli ex magazzini dell’Aeronautica militare, completamente inutilizzati dal 2013. La trasformazione è scritta nero su bianco in una convenzione firmata lo scorso 26 maggio dai rappresentanti di Agenzia delle Entrate, Demanio, Ministero delle Infrastrutture. A partire dal 2023, è l’obbiettivo dichiarato, gli uffici dell’Agenzia delle Entrate dislocati in città saranno accorpati in un’unica sede, su un’area totale di 29mila metri quadrati, nella quale lavoreranno i 600 dipendenti.

La vicenda. I magazzini, costruiti prima della Seconda guerra mondiale, in passato sono stati utilizzati come deposito militare. Dopo la soppressione del servizio di leva il personale nel tempo si è ridotto a pochi dipendenti. Nel 2008 i magazzini sarebbero dovuti rientrare tra i beni dell’accordo sulle ex servitù militari, siglato tra Regione e Governo, che ne prevedeva il passaggio al demanio regionale. Lo spazio nel 2006 era già nelle mire del Comune di Cagliari che lì avrebbe voluto realizzare un parcheggio di scambio o la sede del parco automezzi della polizia municipale. Tuttavia la proprietà è rimasta allo Stato che ne ha deciso il futuro.

  • Vista dall'alto

Il senso dell’operazione attuale è quello di risparmiare. Il trasferimento degli uffici consentirà all’Agenzia delle Entrate di tagliare i costi sostenuti per i contratti d’affitto di quattro sedi (in via Pintus, via Jenner, via Bacaredda e in località San Lorenzo), con un risparmio annuale per lo Stato quantificato in circa 4 milioni di euro.  La riqualificazione prevede un investimento di 50 milioni, di cui 25,3 sono stati già finanziati dall’Agenzia delle Entrate. I restanti dovranno essere stanziati dall’Agenzia del Demanio. La progettazione del bene invece sarà coordinata dal provveditorato alle Opere Pubbliche Lazio-Abruzzo-Sardegna.

L’intervento si inserisce in un programma di riqualificazione urbana delle periferie promosso dal Governo. Nell’ambito di questo piano il Comune di Cagliari riceverà, la proposta presentata è stata accolta, 18 milioni di euro per la riqualificazione di viale Sant’Avendrace, la realizzazione di un grande parco sportivo e la riconversione in social housing dell’ex mattatoio comunale.

  • La Cittadella Finanziaria del futuro. Render del progetto

The following two tabs change content below.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *